Amapola: progetti per la sicurezza urbana (2002 - 2008)

Quale socio di Amapola, il CICSENE ha realizzato nel periodo 2002 - 2004 il progetto Gente SiCura, risultato vincitore del bando per la progettazione di interventi, nel quadro del progetto strategico "Sicurezza dell'ambiente sociale" della Provincia di Torino.
Il progetto si è articolato nelle seguenti azioni: ricerca sullo stato dell'in/sicurezza nella provincia di Torino nel 2002, pubblicata nel Rapporto "L'insicurezza a mosaico"; realizzazione del manuale "Progettare la sicurezza. Metodi e strumenti per le politiche locali" su temi e pratiche della sicurezza urbana a uso degli amministratori locali; conduzione di tavoli di animazione locale in tre territori campione (riunendo soggetti di diversa natura e supportandoli nell'elaborazione di analisi e interventi); attività di informazione e formazione.

Altri progetti realizzati:

- il convegno Comunità più forti, luoghi più sicuri (Torino 5-6 dicembre 2002), di cui il CICSENE ha istruito i lavori e svolto le attività di comunicazione.

- l'indagine sulla sicurezza nella Provincia di Cuneo, indagine qualitativa presso gli amministratori e testimoni privilegiati della provincia di Cuneo sulle percezioni d'insicurezza e le politiche d'intervento (2003).

- il progetto "Verso un modello regionale di Polizia Municipale di prossimità", all'interno del quale Amapola ha supportato il Settore Polizia Locale della Regione Piemonte nell'elaborazione di un documento quadro ed ha ideato e svolto percorsi formativi, tanto per i quadri dirigenziali quanto per gli agenti di polizia locale, a Vercelli, Chiasso, Rivoli e Cuneo (2003-2004).

- lo studio di fattibilità di un Osservatorio locale sulla sicurezza e per l'attivazione di interventi di aiuto alle vittime e l'accompagnamento alla stipula di un Accordo inter-istituzionale sulle politiche integrate di sicurezza per la Provincia di Lucca (2003-2004).

- l'indagine sull'in/sicurezza nella città di Torino, che ha sondato le percezioni di insicurezza dei cittadini torinesi e successivamente approfondito l'analisi relativamente a due quartieri, Barriera di Milano e San Salvario, individuando punti critici ma anche risorse e soggetti attivi (2005).

- il progetto "Sicurezza urbana: formazione e pratiche". Nell'ambito del programma dell'Unione Europea Urb-Al, realizzato in partenariato con Regione Toscana – capofila – le città di Rosario, San Rafael (Argentina), Rio de Janeiro, Diadema (Brasile), Quilpue, Valparaiso (Cile) Bogotá (Colombia), Guayaquil, Quito (Ecuador), Madrid (Spagna), Università Alberto Hurtado (Santiago, Cile), Forum europeo per la Sicurezza Urbana (Parigi). Obiettivo del progetto è l'elaborazione di programmi di formazione sul tema delle politiche di sicurezza urbana, attraverso lo scambio di esperienze, il raffronto di modelli organizzativi, l'individuazione delle necessità formative, il confronto tra enti locali, università e associazioni in Europa e America Latina. Destinatari diretti del progetto sono i funzionari delle amministrazioni locali coinvolti nel progetto; destinatari indiretti sono tutti gli enti locali raggiunti dalle attività di preparazione e elaborazione dei seminari trasnazionali e di disseminazione (sito web, distribuzione della pubblicazione finale) (2006).

- il Progetto "Sicurezza in CIRCOl0", circoscrizione 10 Mirafiori Sud di Torino, nell'ambito del quale Amapola si occupa di gestire alcune azioni sul territorio volte ad aumentare la consapevolezza dei cittadini ed agevolare la costruzione di un sistema di rete e di protezione sociale sul tema dell'insicurezza urbana. In particolare Amapola conduce dei tavoli con diversi soggetti operanti sul territorio, con l'obiettivo di costruire una rete locale sul tema in/sicurezza; questi incontri sono anche preparatori alla stipula di un Protocollo d'intesa tra la circoscrizione e l'Arma dei Carabinieri, di cui Amapola farà l'accompagnamento. Si prevedono anche alcuni incontri di informazione e sensibilizzazione rivolti a tutta la cittadinanza e un corso di formazione rivolto agli operatori sociali e alle forze dell'ordine operanti sul territorio (2006).

- il convegno "l'occhio (e il) vigile", Regione Piemonte, 30 novembre 2005. Amapola ha organizzato per conto della Regione Piemonte un convegno la cui ambizione è stata quella di concentrare l'attenzione, per una volta, sulle risposte: sulla loro reale efficacia e sul rapporto tra politiche di sicurezza ed efficienza delle amministrazioni locali. Videosorveglianza, prossimità e sicurezza stradale sono state presentate e analizzate da più punti di vista offrendo un quadro per quanto possibile esauriente di potenzialità e vantaggi ma anche limiti e rischi.

- il Progetto C!VIVO, promosso dalla Fondazione CRT e sostenuto dalla Regione Piemonte. Obiettivo del progetto, è fornire agli enti locali piemontesi occasioni di riflessione e strumenti per la progettazione e la realizzazione di politiche di sicurezza efficaci e coerenti con i bisogni dei cittadini. Il progetto si articola in quattro attività principali:
1. Sensibilizzare gli amministratori locali: per stimolarne la riflessione su politiche e interventi realizzati,
2. Ascoltare i bisogni, leggere le situazioni: per promuovere una riflessione critica sulle risposte possibili ai problemi di insicurezza.
3. Confrontare i punti di vista: attraverso 5 tavoli di discussione con esperti e attori locali, con l'obiettivo di analizzare e approfondire alcuni degli ambiti principali legati alla realizzazione di politiche di sicurezza.
4. Sostenere lo sviluppo di Patti Locali per la Sicurezza.

A dicembre 2007 è stato presentato il kit didattico "Ci vivo meglio - esperienze ludiche sulla sicurezza urbana" rivolto alle scuole primarie. (libro + guida per insegnanti + dvd)

- Ivrea partecipata. Sperimentazione di bilancio partecipato Comune di Ivrea, 2007.
Amapola ha svolto, in collaborazione con il politecnico di Torino - Facoltà di architettura, un'attività di consulenza per la sperimentazione del bilancio partecipato in due quartieri della città (san giovanni e san lorenzo), progettando e sviluppando l'attività di comunicazione e sensibilizzazione, l'attività di consultazione dei cittadini e un'attività didattica attraverso l'elaborazione e gestione di laboratori in alcune classi delle scuole elementari.

- "Espacios publicos y cohesión social". Nell'ambito del programma dell'Unione Europea Urb-Al, realizzato in partenariato con Comune di Torino, Comuni di Barcellona e Badalona (Spagna), ed enti locali in Brasile, Cile, Colombia, Perù, Uruguay. (2007- 2008)
Il progetto mira alla valorizzazione delle migliori soluzioni adottate per la riqualificazione di spazi pubblici e la promozione della coesione sociale. Allo stesso tempo, intende sviluppare le competenze dei funzionari pubblici che si occupano di politiche di sicurezza urbana a livello locale, attraverso lo scambio di esperienze e esercitazioni intorno ai casi studio più interessanti. Si è svolto nel novembre 2007 a Badalona il primo seminario dei partner, e nell'aprile 2008 è in programma l'incontro finale a Santiago (Cile)

- Convegno "Regioni, Province e Comuni: quale ruolo nelle politiche integrate di sicurezza urbana?" Regione Piemonte, Torino, giugno 2007.
Amapola ha organizzato, per conto della Regione Piemonte, un convegno il cui obiettivo è stato quello di offrire un'occasione ad alto livello per fare il punto sui recenti sviluppi del dialogo tra Stato ed Enti locali, sul ruolo che le polizie locali sono chiamate a svolgere in questo nuovo quadro e sulle riforme legislative che si rendono necessarie.