Agenzia per lo Sviluppo Locale di San Salvario (1999 - 2006)

Il CICSENE è stato l'ideatore dell'Agenzia per lo Sviluppo Locale di San Salvario.

Fino al 2003, il CICSENE si è posto – d'intesa e col contributo della Città di Torino (Settore Periferie) – come soggetto tecnico di sviluppo del territorio e ha animato un "Comitato di progetto" rappresentativo delle differenti realtà del quartiere (chiese, associazioni, comitati, scuole, imprese commerciali, artigianali e terziarie, servizi di pubblica utilità). Sono stati offerti gratuitamente al territorio servizi tecnici di sportello (negli ambiti sociale, habitat, imprese, immobiliare) e insieme con le forze vive del quartiere sono stati ideati progetti condivisi per la riqualificazione.

Nel luglio 2003 è stato costituito giuridicamente il comitato "Agenzia per lo Sviluppo Locale di San Salvario", fondato da 12 soggetti della società civile locale, cui è quindi stato trasferito il potere decisionale; per statuto, fino al 2006 il CICSENE ne ha espresso il direttore, ed è stato incaricato della gestione tecnica delle attività.

Tra le numerose iniziative attuate ricordiamo:

- la redazione di un Piano di Qualificazione Urbana, volto a fornire occasioni di sviluppo per
  gli addensamenti del commercio;

- la realizzazione dei Percorsi tra verde e cultura, dei festival San Salvario mon amour e Art Bubbles nonché di varie attività nell'ambito delle iniziative promozionali I portici di via Nizza. Scoprili, vivili, amali e San Salvario Voglio proprio vedere;

- la redazione della Guida al Borgo di San Salvario e della Guida agli spazi per la cultura;

- la partecipazione al progetto Sul Tappeto Volante, per la qualificazione del sistema
  scolastico locale;

- le iniziative Cani istruiti marciapiedi puliti, per sensibilizzare i proprietari di cani, e Puliamo
   il mondo a San Salvario;

- lo studio di fattibilità di Convergente, una "Casa del Quartiere" contenente attività culturali
  e di utilità sociale, che ha portato all'identificazione degli ex bagni pubblici di via Morgari
  quale sede di un centro di animazione socioculturale;

- il dossier San Salvario, San Secondo, Piazza Carlo Felice: una fotografia dei quartieri a corona
  della Stazione Porta Nuova di Torino
e la realizzazione del convegno Nuova Porta Nuova;

- lo sportello Infosicurezza e i progetti riguardanti la sicurezza urbana, in collaborazione con il
  Settore Periferie e il Comando della Polizia Municipale, anche ai sensi della L.R. 6/2004;

- l'accompagnamento tecnico e sociale ai Piani di Recupero deliberati ai sensi della L. 457/1978
  sull'area di via Nizza, anche attraverso il progetto provinciale Abitare la multiculturalità.